volontari alla JAW2018

EVS – Roberta in Germania (Bornheim/Köln)

  • Nome ▷ Roberta
  • Destinazione ▷ Bornheim/Köln – Germania
  • Durata progetto ▷ gennaio 2018- 12 mesi

❝La mia organizzazione di accogienza è stata la Jugendakademie Walberberg. All’interno di essa vengono organizzati seminari formativi per giovani e  giovani-adulti e scambi di mobilità europea quali gli SVE.

 

Gran parte del mio anno di volontariato si è svolto nell’affiancamento nelle attività internazionali: organizzare meeting transnazionali con altre associazioni partner, il summer camp dedicato a giovani con pregresse esperienze di migrazione ed il seminario bilaterale tra Grecia e Germania. Nell’ultimo trimestre mi sono occupata del sottotitolamento di video in lingua tedesca da tradurre in inglese, per il sito web www.europaforall.net.❞

Ho anche preso parte al lavoro in cucina, sia aiutando nella preparazione dei pasti sia nella pulizia del refettorio e come lavapiatti.wand-grundschule (9)

Una volta a settimana ero volontaria presso una scuola primaria in Walberberg nell’affiancamento degli insegnanti nelle attività scolastiche e ricreative pomeridiane. Quest’ultima esperienza è culminata con la realizzazione di un murales all’ingresso esterno della scuola, realizzato in collaborazione con alcuni studenti.

Perché hai scelto di fare un progetto SVE?

Ho fatto domanda perchè desideravo fortemente aprirmi nuove opportunità lavorative  e svolgere un’esperienza di lungo termine all’estero. Ho fatto domanda senza molta convinzione di essere accettata, essendo al limite dell’età di partecipazione ed invece la mia determinazione è stata premiata. Un altro motivo è stato il poter imparare una nuova lingua oltre che migliorare il mio inglese.

Cosa ti ha portato questo progetto dal punto di visto personale?

Considero questo progetto una grande svolta personale: ho preso coraggio nel decidere di svogere un’esperienza di lunga termine all’estero. Son partita da IMG_20181012_120630zero nell’adattarmi a un nuovo stile di vita, nel fare nuove amicizie, nel viaggiare anche in solitaria, nel contare ancora di più sulle mie capacità personali e professionali e nello studiare una nuova lingua. Ho aperto ancora di più la mia mente grazie alle tante persone ed esperienze con cui mi sono confrontata. Ho sfidato me stessa, il mio carattere introverso , le abitudini e sono diventata più forte e determinata nel perseguire un’indipendenza personale che fino al periodo pre-partenza mi sembrava lontanissima da raggiungere.

Cosa ti ha portato questo progetto dal punto di visto professionale?

A livello lavorativo viene molto incoraggiata l’autonomia ed anche l’intraprendenza. Credo di aver fatto qualche passo in  avanti in questi due ambiti. Ho scoperto che mi piace molto l’ambito organizzativo-gestionale dell’organizzazione e magari in futuro cercherò un lavoro più vicino a questi ambiti. Ho quindi scoperto nuovi interessi ed attitudini oltre che un sistema lavorativo molto diverso rispetto a quello precedente. Ho imparato quanto sia importante stare in un ambiente lavorativo armonioso e stimolante affinchè ognuno svolga il suo dovere al meglio.

Le cose da fare per integrarsi velocemente sul posto:

  • Iscriversi a gruppi di volontari e universitari fuorisede sui gruppi facebook;
  • Partecipare ad eventi tipo il “Mondolingo” per conoscere nuove persone;
  • Non aver timore di chiedere spiegazioni o aiuto, quindi parlare apertamente di qualsiasi difficoltà.

Le cose da NON fare:

  • Non isolarsi solo perchè non si conosce la lingua;
  • Non impegnarsi nello studio della lingua locale;
  • Mantenere le proprie abitudini.

Locali carini in cui andare? 

La Latina, per gli amanti di questo genere musicale.

Goldfinger, per trovare persone un po piu adullte, non solo ragazzini e studenti univeristari.  Die Wohngemeinschaft, è un ostello ma ogni mercoledi si svolge l’evento “Mondo Lingo” apert a  chiunque voglia fare nuove amicizie   IMG-20180616-WA0019

3 luoghi culturali/turistici/artistici/naturalistica da non perdere:

Il duomo quale principale attrazione cittadina
Museo Wallraf-Richartz
Parco Eifel a poca distanza dalla città

I 3 ristoranti dove si mangia meglio:

Sorrentino al Vesuvio: pizzeria
Boname: cucina turca
Qualsiasi pub per mangiare e bere prodotti locali

Qualcosa della mentalità/abitudini del posto che ritieni importante far sapere:

Fare amicizia con i tedeschi non è semplicissimo, nonostante siano tutti gentili e disponibili. Ci volgiono mesi, o addirittura anni prima che si aprano a te. Infatti è più facile conoscere e frequentare persone che vengono da altri paesi o dal tuo stesso paese. Questo però è anche il bello di Colonia, è una ciittà multiculturale in cui varie etnie vivono in armonia, e ovunque averti questo clima di internazionalità.

volontari alla JAW2018