SVE in Spagna Salamancaphp

Volontariato in Spagna – Ambiente e monitoraggio fauna- Scadenza: il prima possibile

  • Destinazione ▷ Spagna – Cantabria e provincia di Salamanca
  • Tema ▷ salvaguardia dell’ecosistema e dell’ambiente
  • Partenza e durata ▷ 01/03/2019 per 12 mesi (Cantabria) – 01/05/2019 per 6 mesi (provincia di Salamanca)
  • Numero di volontari ▷ 2
  • Scadenza per le candidature ▷ il prima possibile

▷  Se questo progetto ti interessa

Prepara un CV con foto e una lettera motivazionale, in spagnolo o inglese. Nella lettera, devi indicare se ti stai candidando per il volontariato  a Cantrabria oppure per il volontariato presso la riserva “Campanarios de Azaba” . Manda questi 2 documenti per email all’indirizzo sve@portanuovaeuropa.it.Ti manderemo un feedback sulla tua candidatura prima del suo invio all’organizzazione di coordinamento.

  Descrizione dell’organizzazione di accoglienza

Il progetto è proposto dalla Fundación Naturaleza y Hombre, un’organizzazione che svolge attività finalizzate alla preservazione del patrimonio naturale e culturale, con i seguenti obiettivi:

  • la conservazione del patrimonio naturale e delle attività tradizionali dell’uomo, attraverso una sua integrazione con l’ambiente
  • lo sviluppo e la gestione degli spazi naturali protetti, in collaborazione con le autorità locali e regionali
  • il ripristino dell’ecosistema e il recupero della flora e della fauna, in particolare delle specie in via di estinzione, attraverso uno sviluppo rurale sostenibile
  • la salvaguardia del patrimonio etnografico
  • la promozione dell’educazione alla salvaguardia dell’ambiente

Il progetto si svolge in due diverse aree geografiche:

  • in Cantabria, vicino a Santander, presso la sede dell’organizzazione di accoglienza, presso un ecomuseo, presso un centro etno-botanico, e nell’area Montana Oriental (volontariato di una durata di 12 mesi, con inizio il 01/03/2019)
  • nella riserva biologica “Campanarios de Azaba”, nella provincia di Salamanca, la cui posizione geografica e le cui caratteristiche ne fanno un’area naturale privilegiata di foresta mediterranea nella quale diverse specie animali trovano il proprio habitat (volontariato di una durata di 6 mesi, con inizio il 01/05/2019)

▷  Attività dei volontari

Cantrabria:

Le attività del volontario si svolgeranno presso le varie sedi elencate qui sopra e includeranno: visite guidate, manutenzione dell’acquario, censimento dei camosci, rimboschimento, educazione ambientale, lavoro di ufficio relativo a progetti in corso.Il volontario sarà ospitato in un appartamento condiviso, vicino alla sede dell’organizzazione di accoglienza (situata ad El Astillero)

Salamanca:

Il volontario avrà l’opportunità di partecipare al monitoraggio e allo studio degli ambienti naturali, della fauna e della flora. Parteciperà inoltre alla gestione della riserva naturale, ad attività di educazione ambientale e di comunicazione e diffusione delle attività attraverso i social media. Il volontario sarà ospitato nel centro di turismo rurale  “La Estación” a Espeja,  a circa 10 km dalla riserva (http://reservabiologicacampanarios.es/alojamientos/posada-la-estacion/).

Attraverso la loro partecipazione al progetto, i volontari potranno così acquisire delle conoscenze relative al funzionamento dei vari ecosistemi e alle modalità di identificazione delle specie, mettendo in pratica diverse metodologie di studio delle popolazioni. Parteciperanno inoltre ad attività finalizzate alla salvaguardia delle specie e al recupero delle aree degradate.

▷  Requisiti

Non è richiesto nessun specifico percorso di studio ma è indispensabile un forte interesse per le tematiche relative alla protezione dell’ambiente e un interesse sia per le attività che si svolgono all’aperto, sia per quelle che si svolgono in ufficio.

E’ inoltre indispensabile una flessibilità e una capacità di adattamento che consenta di adeguare i propri orari di attività alle specificità del lavoro da svolgere (per esempio, essere pronto a lavorare la sera per poter osservare certe specie).

Non è richiesta nessuna particolare competenza linguistica ma è necessaria una conoscenza dello spagnolo o dell’inglese sufficiente per poter comunicare con lo staff dell’organizzazione di accoglienza e un desiderio di imparare la lingua spagnola (le attività di sensibilizzazione alle tematiche ambientali si svolgeranno in questa lingua).