Foto SVE Chiara (3)

SVE – Chiara in Francia

  • Nome ▷ Chiara
  • Destinazione ▷ Marguerittes (Nimes) – Francia
  • Durata progetto ▷ 11 mesi

Chiara, nel mese di novembre 2017, ci aveva mandato al sua testimonianza, dopo 2 mesi di permanenza in Francia: http://blog.portanuovaeuropa.it/2017/11/09/sve-chiara-dopo-1-mese-a-nimes/

 

Ecco cosa ci dice alle fine del suo SVE:  Nîmes  –  11 mesi dopo

É luglio, tempo di bilanci, tempo di partire.

C’è un brano letterario che amo molto e che da sempre mi accompagna. Mi piace perché scandisce una dimensione temporale finita a ogni esperienza umana. C’è un tempo per tutto: un tempo per partire e un tempo per tornare! Di questi due tempi io preferisco sempre il primo e onestamente credo di essere anche in buona compagnia. Non so perché associamo un’idea malinconica al momento dell’addio. In fondo tutte le esperienze hanno una fine. Quando sono partita sapevo già che sarebbero stati 11 mesi, un periodo transitorio, una parentesi, se vogliamo, un capitolo del percorso. Se devo essere onesta, sono stati sufficienti. Avevo bisogno di mettermi in discussione. L’ho fatto. Ho seminato ed adesso che è tempo della mietitura sono felice della raccolta.

Foto SVE Chiara (3)

E che cosa ho raccolto?

In cima alla lista una rivelazione: non dare mai niente per scontato, ma soprattutto non darsi mai per scontati. Perché per quanto bene possiamo conoscerci, ci sarà sempre una zona d’ombra che prima o poi verrà alla luce e potrebbe sorprenderci. Non scenderò nei dettagli, ma il punto è che farci i conti, gestirla, ma soprattutto accettarla non è stato certo un gioco da ragazzi. Numero uno: capacità di introspezione.

A seguire, la fortuna di aver potuto condividere l’intero percorso con persone straordinarie, magari un po’ bizarre ogni tanto, ognuno con la sua personalità e unicità. Mi sono sentita voluta bene, in modo sincero e genuino. Così non ho potuto fare a meno di ricambiare offrendo quello che avevo: consigli, racconti, risate, lacrime, spalle su cui piangere, abbracci, pizza, pasta, panna cotta, tiramisù…

Foto SVE Chiara (1)

A ciò si è aggiunto il confronto disponibile basato sul rispetto e disponibilità di chi “aveva il compito” di prendersi cura di me. Sento la necessità di esprimere un grande grazie a loro perché mi hanno lasciata libera di esprimermi, offrendomi sempre strumenti e mezzi per andare oltre l’ostacolo e migliorare.

Questo SVE è stato un successo per me, ma dietro questo successo, che è personale, c’è il lavoro di chi ogni giorno si è adoperato con dedizione e competenza. A loro sento di esprimere tutta la mia gratitudine. Se guardo indietro vedo tutte le cose che ho imparato a fare, incluse cose che non avrei mai immaginato di fare, come dare la caccia a un topo, sturare un lavandino, per esempio!

Ho impresso nella mente momenti topici di questa esperienza che mi ha permesso non solo di essere me al 100%, ma me al 100% insieme ad altri. Il valore aggiunto è stata la condivisione e la fratellanza.

E adesso che questo momento mi impone di guardare avanti, cosa vedo?

Foto SVE Chiara (2)

Vedi tutti i pezzi insieme nella globalità e l’immagine mi sembra meravigliosa come un’opera d’arte: ogni pezzo ha una storia dietro, un nome e un cognome. Li porterò tutti nel cuore sempre e così continueremo a viaggiare insieme!