received_10212711759047843

SVE a metà strada – Gemma a Örkelljunga, Svezia

received_10212711759047843

  • Nome ▷ Gemma
  • Destinazione ▷ Örkelljunga, Svezia
  • Durata progetto ▷ 6 mesi

“Affascinata dai Paesi Scandinavi sin da quando ero bambina, ho scelto di laurearmi in Lingue Scandinave. Dopo l’università sentivo di non aver fatto abbastanza per me stessa, complice il fatto di non aver partecipato al programma Erasmus mentre ancora studiavo. Desideravo provare a vivere in un Paese diverso dall’Italia, a conoscere culture diverse dalla mia, a migliorare le lingue straniere che avevo imparato durante i miei studi.”

 

Così ho contattato Porta Nuova Europa e ora..

Vivo a Örkelljunga, una piccola cittadina nel nord della Scania, Skåne in svedese, contea situata nel profondo sud della Svezia. Sono volontaria presso un centro di accoglienza per rifugiati. Durante la settimana aiuto e partecipo alle attività organizzate da una NGO, IFALL, che si occupa di integrazione. Io e l’altra ragazza volontaria abbiamo diverse mansioni durante la settimana. Un giorno aiutiamo con i compiti, un altro organizziamo lezioni di lingua e cultura straniere. Poi abbiamo attività musicali, ricreative, sportive. Il venerdì è dedicato al gruppo delle donne. Con l’arrivare dell’estate abbiamo aiutato il comune ad organizzare le diverse attività estive. Il mio compito personale è quello di documentare le attività con fotografia e film making.

Sono grata di questa opportunità, mi sta permettendo di conoscere, lavorare, imparare e vivere assieme a persone meravigliose provenienti da tutta Europa.

▷ Che cos’hai fatto in questi mesi nell’ambito del tuo progetto SVE?      

Organizzato e partecipato ad attività locali indirizzate perlopiù ai giovani rifugiati con lo scopo di favorire una migliore integrazione locale. Organizzato e partecipato a serate culturali per stimolare lo scambio di culture e a giornate di promozione del programma Erasmus Plus in alcune città nell’area dove vivo. Aiutato in piccole mansioni durante lo svolgimento di uno Youth Exchange presso una delle  organizzazioni partner (come volontaria, non partecipante).
Documentato con video e fotografie le attività estive.

▷ Cosa pensi di aver imparato? E come hai imparato queste cose? Chi ti sta supportando e in che modo?

  • Lavoro di squadra in un’ambiente internazionale;
  • migliore uso della lingua inglese;
  • lavorare organizzandomi in autonomia per quanto riguarda le mie specifiche mansioni;
  • uso di una videocamera professionale e editing dei video attraverso software che mai avevo utilizzato prima (uso di MAC incluso);
  • tutor e colleghi volontari mi hanno supportato dandomi consigli e prendendo decisioni insieme riguardo a certe scelte di organizzazione e svolgimento del lavoro.


▷ Quale formazione hai ricevuto? Che cosa ti ha portato?

Per ora ci siamo più focalizzati sulla partecipazione alle attività locali/estive e non ad una particolare formazione specifica; senza dubbio gli altri volontari coinvolti sono stati comunque d’aiuto nel mio inserimento nelle diverse attività dandomi consigli e incoraggiando eventuali iniziative da parte  mia. A fine agosto parteciperò a un APV per uno Youth Exchange che si terrà prossimamente localmente e a conduzione di IFALL.

IMG_20170610_223948Quale voto (da 1 a 10) daresti ad oggi al tuo progetto, perché?

9 perché mi ha dato la possibilità di conoscere di prima mano realtà molto diverse dalla mia e avere la possibilità di aiutare nel mio piccolo;  partecipare in un’ambiente di lavoro giovane  e internazionale e quindi stimolante.

▷ Quali sono i tuoi obiettivi di apprendimento per i prossimi mesi? Che cosa vorresti ancora imparare o migliorare?

Come scritto prima, il prossimo mese parteciperò a un APV per un progetto di Youth Exchange nel quale potrei svolgere la figura di facilitator. Senz’altro, a questo proposito, vorrei meglio imparare come si scrive un progetto, in quali tappe consiste il processo di approvazione di progetti da parte delle agenzie nazionali,  e come si attua un progetto.
Generalmente parlando vorrei capire che ruolo e che obiettivi potrei avere in un’organizzazione  come IFALL.

▷ Come ti stai preparando per il “Dopo SVE”?

In generale mi sto informando su come potrei personalmente contribuire e/o formarmi nell’ambiente di lavoro in cui mi trovo, senza rinunciare a provare a cercare diverse possibilità di formazione in Svezia (corsi universitari o parauniversitari, per esempio) – non nascondo che una leggera ansia è comunque presente al pensiero di tentare di capire quale sia la migliore strada da prendere nel mio post- SVE… 😉

IMG_20170518_184014