icona

SVE – Valeria a Lipsia, Germania.

  • Nome ▷ Valeria
  • Destinazione ▷ Lipsia, Germania
  • Durata progetto ▷ Maggio 2016 – 12 mesi

❝Ho svolto il mio SVE presso un “Waldkindergarten” (ovvero in un asilo immerso nella foresta) a Lipsia, in Germania.
FAIRbund e.V.” è la mia organizzazione di riferimento (coordinamento e accoglienza), ma svolgo il mio servizio con l’organizzazione “Frö-bel Gruppe” che gestisce diverse scuole materne in Germania.
Il compito principale consisteva nell’organizzare attività ludico-educative per bambini dai 2 ai 6 anni e aiutarli nella routine giornaliera: lavarli, vestirli, riordinare gli spazi usati, preparare la merenda pomeridiana, dare una mano a servire i pasti… Viene data anche la possibilità di proporre e dar vita a iniziative create da noi.❞

icona 10

Cosa ti è piaciuto di questa città?
La cosa che mi piace di più è l’atmosfera che si vive qui: le persone sono accoglienti e la vita è rilassata.
Mi piace anche la vivibilità di questa città: non è troppo piccola, ma nemmeno troppo grande, nonostante sia composta da quartieri molto differenti tra loro.
Oltre il centro, troviamo suggestive ex-fabbriche a Plagwitz: alcune trasformate in pub e altre in  “fabbriche di cultura” (Kulturfabriken).  Notevole anche il quartiere di Connewitz, dagli edifici dall’aria alternativa con pareti imbrattate di graffiti.
Il pezzo forte, poi, è sicuramente il grande parco che attraversa la città… Quando fa più caldo adoro trascorrerci i pomeriggi e le serate in compagnia!

Cosa non ti è piaciuto invece?  L’inverno grigio ed umido!

5Come è il clima?
Il tempo in primavera ed estate può cambiare molto spesso: dieci minuti piove, poi smette ed esce il sole e poi di nuovo pioggia. Ma ci sono delle giornate di puro sole, stupende!
L’autunno è un po’ più fresco che in italia, ma da Novembre si irrigidisce. Le giornate sono leggermente più corte rispetto all’Italia, ma la cosa peggiore è il grigiore del cielo e il freddo umido.

Quali sono i mezzi più comodi per spostarsi? La bicicletta in primis! Tutti i veri lipsiani ne hanno almeno una. In autunno e inverno ho sempre usato il tram, molto comodo.

Cosa ritieni sia importante sapere della cultura/abitudini del posto?
A Lipsia le persone hanno una mentalità decisamente aperta, ma è meglio evitare di cadere in discorsi riguardanti il nazismo. È ancora una ferita abbastanza aperta e si rischia di risultare indiscreti. A riguardo, nel centro città ogni lunedì vengono organizzate una manifestazione da parte di un gruppo filo-nazista e una “contro” manifestazione di gruppi con orientamento a sinistra. Quindi è un argomento ancora scottante!
Sul posto di lavoro, quando si vuole qualcosa, bisogna chiederlo perchè nessuno verrà in tuo aiuto come una mamma. Questa situazione si ribalta al di fuori di contesti lavorativi: i tedeschi sono molto riservati e chiusi, ma anche estremamente gentili e disponibili. Ti aiutano volentieri se ti vedono in difficoltà, nonostante ti abbiano appena incontrato per strada.

Cose da fare per integrarsi velocemente sul posto? 9
Partecipare ad alcune attività extra con cui incontrare persone nuove al di fuori dell’ambiente SVE e in generale cercare ogni occasione per uscire di casa… anche solo studiando la nuova lingua in biblioteca piuttosto che a casa.
Per me è stato molto utile incontrare dei “tandem-partner” coi cui fare uno scambio italiano-tedesco. Tramite loro ho conosciuto altra gente di Lipsia e posti nuovi.

Cose da non fare? 
Frequentare unicamente gruppi Erasmus, soprattutto se del tuo stesso Paese d’origine. Passare il tuo tempo libero in casa e parlare inglese come prima scelta con le persone locali che incontri perchè non è scontato che tutti sappiano parlare
inglese e viene apprezzato il tentativo di spiegarsi in tedesco.

Tre ristoranti dove si mangia meglio? MazaPita, piccolo ristorante arabo dove si consumano pasti veloci ma deliziosi ed economici. Il proprietario parla diverse lingue e, se siete italiani, avrete sicuramente la sua stima.
Alla Bayerischer Banhof potete trovare un’ottima birra artigianale che va bevuta assieme a pane alle patate (anche fatto in casa e servito caldo con deliziose salse). È un ristorante tipico e turistico, piuttosto caro e frequentato generalmente da turisti.
La Vleischerei è un locale vegetariano/vegano che rispecchia perfettamente l’aria che si respira in Plagwitz, quartiere dove si trova. Qui fanno le pommes migliori della città!

Tre locali carini? Essendo amante dei dolci, uno dei locali a me più cari è sicuramente il Kleine Leckerei. L’ambiente è accogliente e in estate ci si può sedere all’esterno… ma soprattutto c’è sempre una buona scelta di torte fatte in casa. Deliziose! Ogni martedì sera all’Elsterartig si esibiscono artisti di strada da tutto il mondo. L’ingresso è gratuito (si può lasciare un’offerta volontaria al cantante) ed il locale è decisamente bello. Qui trascorro spesso i martedì in compagnia
di altri volontari o di studenti universitari. Un altro locale interessante è il Bill Hart. Si viene sempre avvolti da una nuvola di fumo (nella maggior parte dei locali
della città è permesso fumare all’interno), ma se volete passare una serata in compagnia ed incontrare gente locale, è il luogo ideale. La birra è anche abbastanza economica!

Tre cose da non perdere? Uno dei miei posti preferiti è lo Werk2, ex complesso industriale dove vengono organizzati diversi eventi culturali, festival del cibo, feste studentesche… Viene data molta importanza all’interculturalità e al confronto tra realtà diverse.
Lipsia è anche famosa per la sua ottima orchestra, che suona nella Gewandhaus. Vale veramente la pena assistere ad un concerto!
Consiglio di visitare il Runde-Ecke Museum, aperto nella ex quartiere generale della Stasi (polizia segreta durante gli anni della DDR) a Lipsia. È un museo gestito da un comitato volontario cittadino e trovo ammirevole il lavoro che hanno fatto per installare l’esposizione.

A10ltre città da visitare assolutamente nel paese?

Amburgo, Berlino, Dresda, Erfurt, Monaco e probabilmente Colonia (ma devo ancora visitarla!)